Nuotare in piscina sospesi nel vuoto. A Murcia la prima vasca da brivido d’Europa


Acqua salata e un chilometro di superficie. Tuffarsi nella laguna blu di San Alfonso del Mar, in Cile, è come fare un bagno al mare. Invece è una piscina. Grazie a design e tecnologia, oggi anche una nuotata può essere un’esperienza. Adrenalinica, se ci si trova al Golden Nugget di Las Vegas, dove ci s’immerge proprio accanto all’acquario degli squali. Vertiginosa, se ci si tuffa all’attico del Marina Bay Sands Hotel di Singapore, facendo le vasche a 150 metri d’altezza con l’idea di nuotare tra le nuvole. O profondamente rilassante, galleggiando nell’infinity pool del Begawan Giri Hotel, tra le foreste spirituali di Ubud, Bali.

Ma non è necessario attraversare oceani. Anche in Europa, tra qualche tempo, sarà possibile tuffarsi in una piscina da record: la vasca a sbalzo più grande del Vecchio Continente (e la seconda più grande del mondo). Sorgerà a Murcia, nell’area sud-est della Spagna, la nuova piscina: lunga ben 42 metri, sarà sospesa a trenta metri nel vuoto su ogni lato, e offrirà nuotate panoramiche spettacolari, con una vista da cartolina a 360 gradi sulla città.

Avveniristiche, panoramiche, uniche, grazie alla creatività e all’ingegno di artisti e designer, nel tempo le piscine sono diventate molto più di una vasca di acqua fresca in cui immergersi. E la piscina in cantiere a Murcia ne è la riprova. Progettata dallo studio spagnolo Clavel Arquitectos Asociados, si tratta ovviamente di una struttura dal design avveniristico, che offre un’esperienza estrema, a chi avrà il coraggio di tuffarsi.


Nuotare in piscina sospesi nel vuoto. A Murcia la prima vasca da brivido d'Europa

Clavel Arquitectos Asociados

La costruzione fa parte di un nuovo complesso di intrattenimento, che si chiama Odiseo, si ispira a un Partenone greco in versione futuristica e si estende su una superficie totale di 15.000 metri quadrati. All’interno dello spazio ci sarà un po’ di tutto, a partire da un grande casinò. E poi diversi ambienti dedicati al divertimento, alla musica e alla cultura, dal teatro alla discoteca, fino alla moderna sala concerti.

Per completare l’opera, Odiseo ospiterà anche un ristorante stellato, guidato dallo chef di Alicante Nazario Cano. Un progetto, insomma, costato la modica cifra di 30 milioni di euro, che punta ad attrarre più turisti a Murcia (secondo le stime, il nuovo polo dovrebbe attirare 300.000 visitatori solo nel primo anno), spingendo la cittadina spagnola a diventare anche un centro di movida.

Il pezzo forte di questa isola del divertimento è la piscina, che verrà costruita sul rooftop, all’interno di un vero bosco sopraelevato, un giardino lussureggiante con centinaia di piante e fiori, che offrirà ai visitatori un effetto scenografico unico.

Non c’è ancora una data d’apertura (prima dell’emergenza Covid l’inaugurazione della piscina doveva essere in tempo per l’estate). Ma una cosa è certa: una volta completata, la vasca che fluttua nel vuoto trasformerà ogni bracciata in un’esperienza memorabile. Vietata a chi soffre di vertigini però: lì su è come fare una nuotata tra le nuvole.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *